N.B. Le spedizioni sono sospese dal 7/08/2014 al 25/08/2014
Ignora collegamenti di navigazione
Strutture in acciaio. La classificazione delle sezioni. Commento all'Eurocodice 3
In allegato software CLEI per la classificazione di sezioni laminate ad I dei tipi: IPE, IPE A, IPE O, IPE R, IPE V, IPN, HEA, HEAA, HEB, HEM realizzati con qualsiasi materiale, soggetti a qualsiasi terna di sollecitazioni o insiemi di terne di sollecitazioni
Rugarli Paolo
Edizione: marzo 2007
Pagine: 256
Formato: 170x240 mm
ISBN: 978-88-8184-461-6
 € 49,50 anzichè € 55,00
   left
Descrizione
LEGGI LA RECENSIONE DEL LIBRO PUBBLICATA SU "COSTRUZIONI METALLICHE" Perché è necessario classificare le sezioni in acciaio? A cosa serve? E soprattutto, come si fa nei casi generali? Ecco un libro che spiega nel dettaglio la classificazione delle sezioni, un aspetto di fondamentale importanza per l'applicazione dell'Eurocodice 3 dedicato alle strutture in acciaio. La classificazione è stata introdotta sia nelle recenti Norme Tecniche per le Costruzioni, sia nell'Ordinanza 3274/03 dedicata alle costruzioni in zona sismica. Il testo, che colma un vuoto nel panorama dell'editoria tecnica del settore, offre un quadro completo dell'argomento senza le tipiche semplificazioni riscontrabili nei testi sulle costruzioni in acciaio già disponibili. Nel libro, infatti, non sono considerate soltanto le sollecitazioni semplici, ma anche quelle miste binarie e ternarie (presso e tensoflessione deviata, in generale). Il testo include anche un commento puntuale delle clausole e delle tabelle dell'Eurocodice 3 in merito alla classificazione, discutendone il significato e l'interpretazione, e mettendo così in rilievo alcuni aspetti della scrittura della norma che richiederebbero chiarimenti e modifiche in quanto ne ostacolano la comprensione e l'utilizzo. A questo si aggiungono esempi applicativi, mappe e tabelle relative alla classificazione dei profili IPE, HEA, HEB ed HEM coi materiali più frequenti, e, inoltre, un facile software applicativo che consente di classificare profili a doppio T laminato con qualsiasi materiale soggetto a qualsiasi stato di sforzo pluriassiale o qualsiasi insieme di stati di sforzo pluriassiali. In conclusione: uno strumento unico nel panorama editoriale, indispensabile per chi progetta strutture in acciaio e vuole mantenersi aggiornato con le normative più recenti.
Indice
Prefazione - PREMESSA - Breve inquadramento - Classificazione, cosa è e come funziona - "La classificazione via EC3 di profili AD I soggetti a sollecitazioni miste" - Tabelle e mappe di progetto - Guida operativa all'uso del programma - Esempi di uso delle mappe - Riferimenti bibliografici - Appendice A - Appendice B
Destinatari
Ingegneri, architetti, geometri, imprese edili, studenti, studi di progettazione.