Ignora collegamenti di navigazione
Il controllo strutturale degli edifici in cemento armato e muratura, EPC Editore, luglio 2010 (II ed.), R. Giacchetti, S. Bufarini, V. D'Aria

Il controllo strutturale degli edifici in cemento armato e muratura

Tecniche diagnostiche, indagini strumentali, esempi di prove su materiali e strutture secondo le nuove. Norme Tecniche per le Costruzioni (D.M. 14/01/2008) e la Circolare esplicativa n. 617/2009

Conoscere per progettare, sperimentare per conoscere. In queste poche parole è condensato il contenuto ed il significato di questo manuale. Il volume contiene quattro capitoli nei quali è messa a disposizione del lettore una quantità di informazioni che gli consentiranno di apprendere le tecniche di indagine, di progettare consapevolmente un programma di controlli sperimentali in situ ed in laboratorio, di elaborare i risultati ottenuti e, infine, di formarsi il quadro diagnostico dell'edificio. Nel primo capitolo viene motivata la necessità di procedere ad indagini su vasta scala del costruito con l'obiettivo di valutare da una parte lo stato di efficienza e, dall'altra, il livello di vulnerabilità degli edifici esistenti delineando il percorso conoscitivo che il professionista deve affrontare per giungere alla diagnosi strutturale che è alla base delle successive scelte progettuali. In questo capitolo viene messo in evidenza il ruolo centrale attribuito alle indagini conoscitive dalle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (D.M. 14/01/2008). Nel secondo capitolo vengono presentate le tecniche avanzate di indagine per la definizione del modello geometrico e del quadro defectologico delle strutture, necessarie a completare il rilievo strutturale. Nel terzo capitolo sono illustrati i metodi (distruttivi, semi-distruttivi e non distruttivi) di indagine strumentale per la definizione del modello fisico-meccanico dei materiali in situ, con esempi pratici di applicazione, di elaborazione dei dati e con la discussione dei risultati. Il quarto capitolo tratta il tema del monitoraggio diagnostico finalizzato principalmente all'individuazione delle cause di dissesto. Il volume termina con un'appendice nella quale sono riportati alcuni esempi di rapporti di prova riguardanti la presentazione dei risultati dei tipi di controllo distruttivo e non distruttivo negli edifici in c.a. più frequentemente utilizzati nella pratica professionale.

Edizione: luglio 2010 (II ed.)
Pagine: 320
Formato: 170x240 mm
ISBN: 978-88-6310-242-0
EPC Editore

 € 29,70 anzichè € 33,00


Disponibile
Indice
Premessa - Il controllo della sicurezza degli edifici esistenti - Tecniche di indagine per la definizione del modello geometrico e del quadro defectologico delle strutture - Indagini strumentali per la definizione del modello fisico-meccanico dei materiali - Tecniche di monitoraggio diagnostico - Appendici - Bibliografia
Destinatari
Ingegneri, architetti, imprese di costruzione, professionisti e consulenti