LIBRI MATERIALI PER IL FORMATORE E-BOOK RIVISTE MANUALISTICA SOFTWARE FORMAZIONE AREE TEMATICHE
Ignora collegamenti di navigazioneHome :: Editoria :: E-book :: Corso di formazione sul MICROCLIMA in AMBIENTI TER...
Corso di formazione sul MICROCLIMA in AMBIENTI TERMICI MODERATI, EPC Editore, maggio 2022 (II ed.), Tura Pierangelo

Edizione: maggio 2022 (II ed.)
Formato: NOVITA' prodotto in PowerPoint (scaricabile come zip)
ISBN: 978-88-9288-127-3
EPC Editore
Corso di formazione sul MICROCLIMA in AMBIENTI TERMICI MODERATI
146 diapositive in PowerPoint personalizzabili - note e istruzioni per il docente - test di apprendimento e attestato di partecipazione - corso per la stima e la valutazione dell’ambiente termico di tipo MODERATO nei luoghi di lavoro secondo il D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. e l’Accordo Stato-Regioni per la formazione del 21/12/2011
IDEALI PER LA FORMAZIONE IN VIDEOCONFERENZA!
Descrizione

Tutto quello che occorre per creare un corso di formazione in pochi passi. Diapositive in PowerPoint personalizzabili, questionari di verifica in pdf, attestati direttamente modificabili in doc: questi gli strumenti che EPC mette oggi a disposizione in un nuovo formato scaricabile immediatamente sul tuo pc.
La collana contiene i corsi sulle principali tematiche di salute e sicurezza sul lavoro, trattate dai maggiori esperti di settore e risponde all’esigenza di effettuare una raccolta sistematica delle informazioni necessarie per gli incontri di formazione e informazione. Un materiale che può essere facilmente adattato alle specifiche esigenze del formatore nell'ambito esclusivo della propria attività didattica.


Il corso di formazione sul MICROCLIMA in AMBIENTI TERMICI MODERATI della durata complessiva di circa 4 ore di lezione, è concepito in forma modulare in modo che l’utente possa adattarne il contenuto alle esigenze specifiche del corso da organizzare. Le diapositive, in formato Microsoft PowerPoint®, sono strutturate in 8 sezioni riferite a:

  1. Aspetti normativi
  2. Microclima e ambiente termico: definizioni
  3. Processi di scambio termico uomo-ambiente: parametri fisici ambientali e personali
  4. Sensazione termica e indici di benessere
  5. Valutazione del benessere termico globale
  6. Valutazione del benessere termico locale
  7. Strumenti e metodi
  8. Esempi e casi studio

Il corso risponde ai dettami delle normative tecniche e procedurali, in particolare:

  • UNI EN ISO 7730:2006 - Ergonomia degli ambienti termici - Determinazione analitica e interpretazione del benessere termico mediante il calcolo degli indici PMV e PPD e dei criteri di benessere termico locale.
  • UNI EN ISO 8996:2022 - Ergonomia dell'ambiente termico - Determinazione del metabolismo energetico.
  • UNI EN ISO 9920:2009 - Ergonomia dell'ambiente termico – Valutazione dell’isolamento termico e della resistenza evaporativa dell’abbigliamento.
  • UNI EN ISO 7726:2002 - Ergonomia degli ambienti termici – Strumenti per la misurazione delle grandezze fisiche.
  • UNI EN 16798-1:2019 - Prestazione energetica degli edifici - Ventilazione per gli edifici - Parte 1.
  • UNI CEN/TR 16798-2:2020 - Prestazioni energetiche degli edifici - Ventilazione per gli edifici - Parte 2.

Inoltre recepisce i contenuti dei recenti documenti tecnici d’indirizzo:

  • INAIL. «La valutazione del microclima», 2018.
  • Coordinamento Tecnico Interregionale. «Protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a Microclima. Indicazioni operative», 2021.

Guarda come funziona il nuovo formato completamente in PowerPoint

Requisiti di sistema e modalità di utilizzo
Dopo aver effettuato l’acquisto, l’utente riceverà una e-mail dalla quale potrà scaricare il file in formato .zip. Dalla cartella generata avviare il file inizia-da-qui.ppsx per accedere a tutti i contenuti.
Il prodotto è utilizzabile con:
Windows Vista, 7, 8 e 10
Microsoft PowerPoint 2007 o superiore
Microsoft Word 97-2003

Indice
146 diapositive in PowerPoint personalizzabili - test di apprendimento e attestato di partecipazione: tutto in un prodotto informatico navigabile
Destinatari
Consulenti, datori di lavoro, responsabili servizi di prevenzione e protezione, rappresentanti per la sicurezza, enti di formazione.