Safety Expo 2019
LIBRI E-BOOK RIVISTE MANUALISTICA SOFTWARE FORMAZIONE AREEE TEMATICHE  OFFERTE
Home Chi siamo Newsletter Quotidiani online Video
Ignora collegamenti di navigazioneHome :: Editoria :: Libri :: Difendersi dal terremoto si può
Difendersi dal terremoto si può, EPC Editore, ottobre 2016, Panza Giuliano, Peresan Antonella

Edizione: ottobre 2016
Pagine: 184
Formato: 170x240 mm
MEPA: 978886310738
ISBN: 978-88-6310-738-8
EPC Editore
Difendersi dal terremoto si può
L’approccio neodeterministico
La pericolosità sismica ha un ruolo centrale nella progettazione strutturale e determina i livelli delle sollecitazioni sismiche attesi sulle costruzioni. Le norme italiane utilizzano l’approccio probabilistico per la determinazione della pericolosità sismica (PSHA). Profondamente innervato nelle Norme Tecniche per le Costruzioni, esso è però notoriamente affetto da gravi errori: geofisici, statistici ed ingegneristici. Di fatto non falsificabile, PSHA è un approccio obsoleto e chiaramente inadeguato. Le sue valutazioni sono state smentite da tutti i principali terremoti avvenuti nel globo e dai tre ultimi che hanno colpito il Paese: 2009, 2012, 2016. Esiste invece da molti anni un approccio alla determinazione della pericolosità sismica che è correttamente fondato sulla geofisica e sulle informazioni disponibili: si tratta dell’approccio neo-deterministico, messo a punto da una équipe di sismologi con a capo Giuliano Panza, e di cui fa parte Antonella Peresan. Questo loro libro spiega con parole comprensibili cosa sia e come funzioni il metodo neo-deterministico, illustrando anche le ragioni per le quali la mirabolante precisione dei dati forniti dalle vigenti normative è fuori scala. Il libro è fondamentale per ingegneri, geologi, professionisti delle costruzioni e per i responsabili del patrimonio pubblico. In otto serrati capitoli, scritti con l’intento di farsi comprendere, sono descritti i metodi e le procedure avanzati che il gruppo triestino, insieme a sismologi di mezzo mondo, hanno sperimentato ormai da decenni. Completa il volume una descrizione dei metodi CN ed M8, usati con successo per individuare zone soggette con maggior verosimiglianza a terremoto in certi lassi di tempo, e una descrizione degli scenari di pericolosità da tsunami.

Ogni anno l’American geophysical union (Agu) premia uomini di scienza per i loro eccezionali risultati, contributi e servizio alla comunità di scienze della Terra e dello spazio riconoscendo la loro eccellenza nella ricerca scientifica, istruzione, comunicazione e sensibilizzazione. Quest’anno tra i premiati a ricevere l’International Award, c’è l’autore del volume Giuliano Panza (Accademia dei Lincei and Accademia dei XL e olim Università di Trieste) rappresentante per l’Italia in IUGG, Presidente della Commissione Cnr-Iugg e Delegato italiano nel Council Iugg. Il Premio Internazionale verrà conferito in riconoscimento del lavoro svolto durante la lunga carriera accademica ‘per aver dato un apporto eccezionale alla promozione delle Scienze della Terra e dello spazio e all'uso della scienza a beneficio della società nelle nazioni in via di sviluppo’ avendo contribuito sia alla formulazione della Polarized plate tectonics (Tettonica delle Placche polarizzata) nella quale viene riconosciuto il ruolo importante della Luna come motore delle Placche, sia allo sviluppo e all'applicazione del paradigma innovativo ben noto in letteratura come Valutazione neo-deterministica della pericolosità sismica (NDSHA). Entrambi gli argomenti sono trattati alquanto estesamente nel Volume.
Destinatari
Geologi, geofisici, ingegneri, architetti, imprese edili, società di progettazione, professionisti, consulenti, studenti e professori universitari delle Facoltà di ingegneria e architettura.