LIBRI E-BOOK RIVISTE MANUALISTICA SOFTWARE FORMAZIONE AREEE TEMATICHE  OFFERTE
Home Chi siamo Newsletter Quotidiani online Video
  • Black 
  • 00

    giorni

  • .
  • 00

    ore

  • :
  • 00

    minuti

  • :
  • 00

    secondi

  •  Friday
Ignora collegamenti di navigazioneHome :: Formazione e Consulenza :: Corsi a catalogo :: Progetto, costruzione ed esercizio di Apparecchi e...
Progetto, costruzione ed esercizio di Apparecchi ed Impianti a pressione, INFORMA, 17/11/2018, <b> Daniele Cionchi, </b> <br>Ingegnere Civile-Edile Strutturista, Ingegnere Tecnologo presso il Settore Certificazione, Verifica e Ricerca -INAIL. Direttore del Dipartimento Ricerca di Ancona e ex del Dipartimento di Forlì.
Collaboratore del GLAT IINAIL ROMA, Gruppo di Lavoro Accertamenti Tecnici per la Sorveglianza del Mer-cato (Organo Tecnico del Ministero Sviluppo Economico).
Responsabile  della Direttiva Macchine  e Sorveglianza del Mercato Dipartimento Territoriale Ancona.
Membro effettivo del CTR MARCHE e ex CTR EMILIA ROMAGNA (Comitato Tecnico Regionale).
Autore di pubblicazioni tecnico - scientifiche su Apparecchi a Pressione, Sorveglianza del Mercato e Direttiva Macchine, Direttive Europee di Nuovo Approccio.
Progetto, costruzione ed esercizio di Apparecchi ed Impianti a pressione
La Direttiva PED 2014/68/UE, le novità della Direttiva sulla progettazione e i decreti sulle verifiche di esercizio DM 329/2004 e DM 11/04/2011

Valido come Corso di Aggiornamento per RSPP, ASPP e Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori (D. Lgs. 81/08 e s.m.i.)

16 Crediti Formativi (CFP) CNI
15 Crediti Formativi (CFP) CNPI


 Roma, 21 - 22 maggio 2019
Presentazione
Tra le direttive del "Nuovo Approccio", la Direttiva PED (Pressure Equipment Directive) sugli apparecchi a pressione è una delle più importanti.
La Nuova Direttiva 2014 /68/UE PED, è entrata in vigore il 19 luglio 2016, la prima direttiva aveva notevolmente ampliato il numero dei prodotti che ricadono nel suo campo di applicazione – con la novità assoluta di comprendere tra le apparecchiature anche le tubazioni a pressione e i recipienti per liquidi. Oggi cambiano anche diversi Moduli Certificativi con cui il Fabbricante e il progettista, attraverso l’intervento degli Organismi Notificati, vanno a costruire e valutare la propria attrezzatura a pressione.
Le industrie petrolchimiche, le industrie chimiche e farmaceutiche, le industrie del settore alimentare, le lavorazioni meccaniche con impiego di presse costituiscono solo alcuni degli esempi di attività coinvolte dalla direttiva.

Il D.M. 329/04 in attuazione dell'art. 19 del D. Lgs. 93/2000, stabilendo le norme per la messa in servizio e l'esercizio delle attrezzature a pressione e degli insiemi, ha introdotto ulteriori elementi di novità quali:
- la definizione dei soggetti preposti alle varie verifiche,
- la variazione della periodicità delle verifiche stesse,
- l'obbligo di sottoporre alcune tipologie di attrezzature alla riqualifica periodica (come le tubazioni),
- la possibilità di programmare gli intervalli di ispezione mediante un'analisi del rischio specifica;
- l'esclusione dalla verifica di messa in servizio di alcune tipologie particolari di attrezzature.

Il seminario si pone l'obiettivo di fornire a chi opera nel campo della sicurezza (RSPP, ASPP, consulenti e tecnici) le necessarie informazioni e competenze per affrontare la complessa articolazione degli obblighi previsti dalle normative anche alla luce del Testo Unico modificato dal Dlgs. 106/09.

Attestato
Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione dall'Istituto Informa. I Responsabili e gli Addetti SPP e i Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori riceveranno, inoltre, un attestato di frequenza al Corso di Aggiornamento, con relativa durata, dall'Università degli Studi Roma Tre, valido ai sensi del D. Lgs. 81/08 e s.m.i.
Obblighi
Il corso consente a RSPP, ASPP e Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori di adempiere all'obbligo di aggiornamento sancito dal D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i.
Destinatari
Progettisti, Fabbricanti, Responsabili e addetti SPP, consulenti, tecnici e tutti coloro che operano nel campo della sicurezza.
Orari e sede

Orario:
dalle ore 9,00 alle ore 18,00

Sede del corso:
INFORMA - Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale
- 00188 Roma - Via Clauzetto, 12 - Tel. 0633245281 – Fax 0633111043 clienti@istitutoinforma.it

Programma


1° giorno
1. INTRODUZIONE AL CORSO
2. LINEE PORTANTI DELLA DIRETTIVA APPARECCHI A PRESSIONE
3. INNOVAZIONI INTRODOTTE DALLA PED
4. LE NOVITA’ DELLA DIRETTIVA 2014/68/UE (NUOVA PED)
5. APPARECCHI INTERESSATI DALLA DIRETTIVA PED, CAMPO D’APPLICAZIONE E PRINCIPALI E-SCLUSIONI
6. DISTINZIONI FRA APPARECCHI SINGOLI-ATTREZZATURE E INSIEMI-IMPIANTI
7. LE PROCEDURE DI OMOLOGAZIONE E DI CERTIFICAZIONE
8. I CODICI DI CALCOLO E LA PROGETTAZIONE DI APPARECCHI A PRESSIONE: VSR, VSG, M, S, NORME EN, ASME, PD5500, AD2000
9. LA CLASSIFICAZIONE DELLE APPARECCHIATURE IN PRESSIONE, DETERMINAZIONE DELLA CATEGORIA DI RISCHIO
10. DISTINZIONE TRA FLUIDI DEL GRUPPO1 E GRUPPO 2
11. LE NOVE TABELLE INTRODOTTE DALLA DIRETTIVA PER RECIPIENTI, GENERATORI E TUBAZIONI
12. CASI PARTICOLARI E ARTICOLO 3 COMMA 3
13. PROCEDURE DI VALUTAZIONE DELLA CONFORMITA’, CATEGORIE DI RISCHIO E MODULI, GUIDA ALLA SCELTA DEL MODULO
14. LA VALUTAZIONE DELLA CONFORMITA’ DI UN APPARECCHIO A PRESSIONE
15. ALLEGATO I DELLA DIRETTIVA, LA PROGETTAZIONE, LA FABBRICAZIONE, I CONTROLLI
16. I MATERIALI PER LA COSTRUZIONE ELA LORO CERTIFICAZIONE
17. ESEMPI DI CALCOLO
18. I DOCUMENTI PER L’UTILIZZATORE: IL MANUALE D’USO E MANUTENZIONE

2° giorno
1. IL FASCICOLO TECNICO DEL COSTRUTTORE, LA SUA COSTITUZIONE
2. LE TUBAZIONI: CERTIFICAZIONE PED E RIQUALIFICAZIONE DEL PREESISTENTE
3. LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO
4. ACCESSORI DI SICUREZZA, DISPOSITIVI DI CONTROLLO DELLA PRESSIONE E DELLA TEMPERATURA
5. L’ESERCIZIO DELLE ATTREZZATURE A PRESSIONE
6. IL D.M. 329/04 CAMPO DI APPLICAZIONE
7. ELEMENTI INNOVATIVI DEL D.M. 329/04
8. LE RIPARAZIONI DI ATTREZZATURE A PRESSIONE
9. TESTO UNICO MODIFICATO DAL Dlgs. 106/09 : TITOLO III ATTREZZATURE DI LAVORO, ARTICOLO 70 E ARTICOLO 71, NUOVI OBBLIGHI PER I DATORI DI LAVORO. LE NUOVE VERIFICHE PERIODICHE
10. NOVITA’ SULLA DISCIPLINA DELLE VERIFICHE PERIODICHE : DM 11/04/2011
11. IL FITNESS FOR SERVICE E RBI - “RISK BASED INSPECTION”
12. RESPONSABILITA’ DEL COSTRUTTORE E DELL’UTILIZZATORE
13. LE CIRCOLARI ISPESL SULL’APPLICAZIONE DEL D.M. 329/04
14. LA DENUNCIA DI TUBAZIONI E RECIPIENTI PER LIQUIDI MAI OMOLOGATI, AI SENSI DELLARTICOLO 16 DEL DM 329/04
15. LA VALUTAZIONE DELLO STATO DI CONSERVAZIONE ED EFFICIENZA
16. APPLICAZIONI PRATICHE RELATIVE ALL’ESERCIZIO DI APPARECCHI A PRESSIONE
17. GENERATORI DI VAPORE
18. ESERCITAZIONE: CASO DI STUDIO
Partners
Il corso si svolge in collaborazione con l'Università degli Studi Roma Tre
Documentazione
Il docente, di ampia esperienza e proveniente dal settore ispettivo e di controllo (INAIL ex ISPESL), mediante richiami teorici, esempi pratici e un caso di studio, fornirà le necessarie informazioni per un corretto approccio meto-dologico alle novità previste dalla Direttiva PED e dal DM 329/04, con particolare riguardo per l’obbligo di verifica e riqualificazione previsto dal D.M. 329/04.
Ogni partecipante riceverà:
- volume “La normativa essenziale di sicurezza con il prontuario degli adempimenti tecnico amministrativi” di M. Lepore, EPC
- copia delle presentazioni, delle esercitazioni pratiche svolte in aula, e copia delle linee guida Euro-pee tradotte in Italiano con domande e risposte sui principali quesiti riguardanti gli apparecchi a pressione.
Modalità e quota di iscrizione

Il seminario ha un costo di Euro 850,00 + IVA, per iscrizioni pervenute 10 giorni prima dell ' inizio del corso viene riservato uno sconto del 10% .

La quota comprende la fornitura del materiale didattico, le colazioni di lavoro, i coffee break e un servizio navetta dalla Stazione Termini alla sede di Informa e viceversa.

La suddetta attivita' di formazione rientra tra i costi deducibili nella misura del 50% per i redditi dei liberi professionisti. (artt. 53 e 54 del D.P.R. 22.12.1986 N. 817 e successive modifiche)

INFORMA si riserva la facoltà di rinviare, annullare o modificare il corso programmato dandone comunicazione ai partecipanti entro 3 giorni lavorativi prima della data di inizio.
Note organizzative
Durante lo svolgimento del corso saranno offerti 2 coffee break, uno la mattina (alle ore 11.00 circa) ed uno nel pomeriggio (alle ore 16.00 circa), e la colazione di lavoro dalle ore 13,00 alle ore 14,00.
Docenti
Daniele Cionchi,
Ingegnere Civile-Edile Strutturista, Ingegnere Tecnologo presso il Settore Certificazione, Verifica e Ricerca -INAIL. Direttore del Dipartimento Ricerca di Ancona e ex del Dipartimento di Forlì. Collaboratore del GLAT IINAIL ROMA, Gruppo di Lavoro Accertamenti Tecnici per la Sorveglianza del Mer-cato (Organo Tecnico del Ministero Sviluppo Economico). Responsabile della Direttiva Macchine e Sorveglianza del Mercato Dipartimento Territoriale Ancona. Membro effettivo del CTR MARCHE e ex CTR EMILIA ROMAGNA (Comitato Tecnico Regionale). Autore di pubblicazioni tecnico - scientifiche su Apparecchi a Pressione, Sorveglianza del Mercato e Direttiva Macchine, Direttive Europee di Nuovo Approccio.
Servizio clienti
Per ulteriori informazioni il nostro Servizio Clienti e' attivo ai numeri:
Tel. 06 33245282 Valentina Meucci - e-mail: clienti@istitutoinforma.it
Tel. 06 33245281 Virginia De Santis – e-mail: clienti@istitutoinforma.it
Fax 06 33111043