Safety Expo 2019
LIBRI E-BOOK RIVISTE MANUALISTICA SOFTWARE FORMAZIONE AREEE TEMATICHE  OFFERTE
Home Chi siamo Newsletter Quotidiani online Video
Ignora collegamenti di navigazioneHome :: Formazione e Consulenza :: Corsi a catalogo :: Stima della resistenza del calcestruzzo in opera m...
Stima della resistenza del calcestruzzo in opera
mediante la prova di estrazione (Pull Out)
con impiego di innovativo tassello post-inserito conforme alla norma UNI EN 12504-3

con esame finale di certificazione di Livello 2 nella prova di estrazione (ES) facendo riferimento ai livelli di certificazione definiti da UNI EN ISO 9712:2012 e UNI/PdR 56:2019 “Certificazione del personale tecnico addetto alle prove non distruttive nel campo dell’ingegneria civile”

23 Crediti Formativi (CFP) CNPI
20 Crediti Formativi (CFP) CNI


KIWA CERMET
Presentazione
Le prove non distruttive hanno assunto, con l’avvento delle Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC), una sempre maggiore rilevanza per la verifica ed il controllo delle costruzioni civili.
Il diffuso degrado e dissesto denotato negli ultimi anni sulle costruzioni richiede competenze specifiche in materia di controlli dei materiali in opera.
La possibilità di valutare i livelli di affidabilità e la sicurezza delle strutture pubbliche e private è strettamente legata alla stima dei parametri in sito attraverso l’utilizzo di prove non distruttive.
In particolare si rileva lo straordinario contributo che tali esami e metodologie di prova sono in grado di fornire riguardo agli obiettivi primari di prevenzione e sicurezza delle strutture.
Le NTC al capitolo 11 “Materiali e prodotti per uso strutturale”, paragrafo 11.2.6 “Controllo della resistenza del calcestruzzo in opera”, indicano che per la valutazione delle caratteristiche di resistenza, si potrà fare riferimento, tra l’altro, alla norma UNI EN 12504-3:2005 “Prove sul calcestruzzo nelle strutture - Determinazione della forza di estrazione (Pull Out)”.
La prova di estrazione risulta essere una metodologia:
• non distruttiva;
• poco invasiva, di facile e rapida esecuzione;
• poco incidente sugli stati tensionali della struttura;
• che consente di allargare l’indagine su un numero elevato di elementi strutturali.

Il corso ha l’obiettivo di formare approfonditamente il personale tecnico addetto all’esecuzione all’esecuzione della prova di estrazione (ES), con lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche.
Sarà, inoltre, presentato Thoro, l’innovativo tassello post-inserito ad espansione controllata, perfettamente conforme alle caratteristiche geometrico dimensionali prescritte dalla norma UNI EN 12504-3:2005.

La figura professionale in uscita sarà in grado di sostenere gli esami di qualificazione e certificazione di livello 2 nel campo di applicazione delle Prove di Estrazione, senza dover frequentare ulteriori corsi di formazione.
Il fattore umano è una componente fondamentale nell’esecuzione delle prove non distruttive, pertanto la conduzione delle indagini deve essere affidata a personale adeguatamente qualificato, di provata capacità, serietà professionale e che abbia maturato una notevole esperienza nel settore specifico. Il riconoscimento della qualificazione e della competenza garantito da un soggetto terzo tecnicamente competente (Organismo di Certificazione riconosciuto da ACCREDIA nello specifico schema), che opera in modo trasparente ed obiettivo, costituisce una credenziale tecnica oggettiva, riconosciuta sul mercato. Esso rappresenta uno strumento di valorizzazione delle specificità, capacità, preparazione professionale, attestato dal superamento di un controllo esterno, secondo un meccanismo di certificazione delle competenze, affermato e sostenuto a livello internazionale, europeo e nazionale.
Sempre più spesso, nei bandi pubblici finalizzati all’affidamento degli incarichi per la verifica della vulnerabilità sismica delle strutture strategiche (ospedali, scuole, ecc.), è richiesta, per l’esecuzione delle indagini sperimentali, la certificazione del personale tecnico addetto alle prove non distruttive secondo i livelli definiti dalla UNI EN ISO 9712:2012.
Si fa presente che:
• nelle “Linee Guida per la valutazione della caratteristiche del calcestruzzo in opera”, edite dal Servizio Tecnico Centrale del Consiglio dei Lavori Pubblici, viene indicato che i tecnici che eseguono le prove, intesi come personale di società specializzate di settore o come singoli professionisti, devono essere qualificati;
• il Consiglio Nazionale delle Ricerche nella CNR-DT 200 R1/2012 “Istruzioni per la progettazione, l’esecuzione ed il controllo di interventi di consolidamento statico mediante utilizzo di compositi fibrorinforzati” (Materiali, strutture di c.a. e di c.a.p. e strutture murarie) indica espressamente nel paragrafo 6.3 “Qualifica degli operatori per l’esecuzione delle prove” che i profili professionali preposti alle prove devono corrispondere ai tre livelli di qualifica (livello 1, 2 e 3) in conformità alla UNI EN 473 (sostituita dalla UNI EN ISO 9712) e della UNI CEI EN 45013.
Obblighi
La figura professionale in uscita sarà in grado di sostenere gli esami di qualificazione e certificazione di livello 2 nel campo di applicazione delle Prove di Estrazione - rif. UNI EN ISO 9712 - senza dover frequentare ulteriori corsi di formazione
Destinatari
Il corso è destinato a:
• liberi professionisti (ingegneri, architetti, geometri, periti, ecc);
• ricercatori e sperimentatori operanti nei laboratori prove materiali ed in enti di ricerca;
• tecnici delle pubbliche amministrazioni;
• tecnici delle imprese.
Requisiti minimi per l’iscrizione e l’accesso al corso:
• partecipazione a corsi di addestramento in altre metodologie del settore, nei quali siano state già affrontate tutte quelle nozioni aventi carattere generale sulla matematica, fisica e sui materiali;
• tecnici in possesso di laurea in materie tecnico-scientifiche;
• tecnici che hanno completato almeno due anni di studi pertinenti di tipo tecnico-scientifico presso un'università;
• tecnici in possesso del diploma di Geometra o di Perito, che abbiano superato l’esame di Stato per l’iscrizione all’albo professionale e che sono iscritti all’albo stesso.
Orari e sede
Orario di svolgimento
aula: dalle 9,00 - 18,00
videoconferenza: dalle 17.00 - 21,00.


INFORMA - Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale
- 00188 Roma - Via Clauzetto, 12 - Tel. 0633245281 – Fax 0633111043 clienti@istitutoinforma.it
Programma
Il corso, per un totale di 16 ore complessive di lezione, è articolato in 4 ore in videoconferenza e 12 ore in aula.
I partecipanti conseguiranno un attestato di addestramento necessario per poter sostenere l’esame di Livello 2 (rif. ai livelli di certificazione definiti da UNI EN ISO 9712:2012 e da UNI/PdR 56:2019 “Certificazione del personale tecnico addetto alle prove non distruttive nel campo dell’ingegneria civile“) nel campo di applicazione della prova di estrazione (ES), secondo il Regolamento KIWA CERMET (Organismo di certificazione riconosciuto da ACCREDIA) per la “Certificazione del personale tecnico addetto alle prove non distruttive nel campo dell’ingegneria civile e sui beni culturali ed architettonici”.

1° giorno - VIDEOCONFERENZA (4 ore)
Generalità sul controllo del calcestruzzo in opera secondo le Nerme Tecniche per le Costruzioni

2°/3° giorno - AULA (12 ore)
Introduzione al metodo di prova (Pull Out).
Scopo e campo di applicazione.
Riferimenti normativi.
Principio.
Apparecchiatura:
- Dispositivo a disco e stelo, pre-inglobato nel calcestruzzo.
- Dispositivo a disco e stelo, post-inserito nel calcestruzzo (presentazione dell’innovativo tassello Thoro).
- Sistema di carico.
Superficie di prova.
Procedimento.
Espressione dei risultati.
Resoconto di prova.

Esempio pratico per la determinazione della resistenza del calcestruzzo in opera mediante prova di estrazione.

Esercitazioni pratiche per la corretta esecuzione della prova di estrazione.

Disciplina tecnica legata alla “certificazione del personale tecnico addetto alle prove non distruttive nel campo dell’ingegneria civile e sui beni culturali ed architettonici”.

AULA (4 ore)
Sessione d’esame di Livello 2 nella prova di estrazione (ES).
Documentazione
Ogni partecipante riceverà la seguente documentazione:
- "Il controllo strutturale degli edifici in cemento armato e muratura” di S.Bufarini - V.D’Aria - R.Giacchetti, EPC.
- una raccolta inedita di dispense e presentazioni dei relatori, su pen drive.
Modalità e quota di iscrizione
Le iscrizioni dovranno essere confermate con l'invio della scheda allegata per fax o per posta.
La quota di iscrizione e' di € 600,00 + IVA. Per iscrizioni pervenute entro 15 giorni dalla data di inizio del corso e' prevista la quota scontata di € 490,00+ IVA.

La quota comprende la fornitura del materiale didattico, le colazioni di lavoro, i coffee break e un servizio navetta dalla Stazione Termini alla sede di Informa e viceversa.
Sono previste quote ridotte per iscrizioni multiple provenienti dalla stessa Azienda/Ente.

La partecipazione all’esame di certificazione di Livello 2 ha un costo di:
€ 310,00 + IVA (rilascio della certificazione).
€ 350,00 + IVA (rilascio della certificazione e del badge identificativo).

Nota: l’attività di formazione rientra tra i costi deducibili per i redditi dei liberi professionisti (artt. 53 e 54 del D.P.R. 22.12.1986 n. 817 e successive modifiche).

INFORMA si riserva la facoltà di rinviare, annullare o modificare il corso programmato dandone comunicazione ai partecipanti entro 3 giorni lavorativi prima della data di inizio.
Note organizzative
Durante lo svolgimento del corso saranno offerti 2 coffee break, uno la mattina (alle ore 11.00 circa) ed uno nel pomeriggio (alle ore 16.00 circa), e la colazione di lavoro dalle ore 13,00 alle ore 14,00.
Docenti
Stefano Bufarini e Vincenzo D’Aria
Sperimentatori presso il Laboratorio Ufficiale Prove Materiali e Strutture della Facoltà di Ingegneria dell’Università Politecnica delle Marche. Certificati esperti di Livello 3 da BUREAU VERITAS, CICPND e RINA - Settore PnD Ingegneria Civile, Beni Culturali e Strutture Architettoniche. Autori di 21 lavori pubblicati su riviste scientifiche ed in atti di congressi nazionali. Coautori dei seguenti libri EPC Editore: Il controllo strutturale degli edifici in cemento armato e muratura; Monitoraggio delle strutture; Controlli e verifiche delle strutture di calcestruzzo in fase di esecuzione; Meccanica delle murature; COLLAUDO STATICO Prove di carico su solai ed impalcati.
Servizio clienti
Per ulteriori informazioni il nostro Servizio Clienti e' attivo ai numeri:
Tel. 06 33245282 Valentina Meucci - e-mail: clienti@istitutoinforma.it
Tel. 06 33245281 Virginia De Santis – e-mail: clienti@istitutoinforma.it
Fax 06 33111043