LIBRI E-BOOK RIVISTE MANUALISTICA SOFTWARE FORMAZIONE AREEE TEMATICHE OFFERTE 
HSE Manager
Strumenti operativi per la gestione manageriale del ruolo

Valido come corso di Aggiornamento per RSPP, ASPP, Datori di lavoro, Dirigenti, Preposti, Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori (D. Lgs. 81/08) e per Professionisti della security aziendale certificati da CERSA

Roma3 e Cersa
Presentazione
Un percorso formativo articolato e completo suddiviso in quattro moduli (100 ore), coordinati ma fruibili anche singolarmente.

La norma UNI 11720:2018, entrata in vigore il 19 luglio 2018, ha finalmente definito i requisiti del Manager HSE, ossia di un professionista che ha le conoscenze, abilità e competenze che garantiscono la gestione complessiva e integrata dei processi e sotto processi in ambito HSE.

Il corso è rivolto a tutti coloro che intendono implementare le proprie capacità gestionali ed acquisire competenze manageriali nello svolgimento del proprio ruolo.

La frequenza al corso consente di acquisire conoscenze approfondite su:
- normativa e responsabilità connesse alla sicurezza sul lavoro e alla tutela dell’ambiente
- implementazione di un sistema di gestione integrato sicurezza, qualità, ambiente ed etica
- modalità di conduzione degli audit
- gestione della fase di analisi del rischio per un appropriato piano di prevenzione
- controllo economico per un corretto investimento nelle azioni di miglioramento e di riduzione dei rischi
- diffusione della cultura della sicurezza e gestione dei conflitti
- sviluppo del benessere organizzativo aziendale
- gestione delle situazioni di emergenza.

Al termine del corso il partecipante avrà in mano gli strumenti più idonei per fronteggiare qualsiasi situazione di emergenza. Sarà in grado di prendere decisioni consapevoli basate su una corretta identificazione e conoscenza del profilo di rischio della propria azienda e di attuare le opportune misure di contenimento durante la gestione della crisi. Potrà consolidare il proprio ruolo strategico nella definizione delle policy aziendali e sostenere un processo di cambiamento all’interno dell’azienda.

Attestati
La frequenza all’intero corso sarà certificata da un attestato dell’Università degli Studi Roma Tre. Il valore di questo titolo è basato sull’elevata qualità dei programmi di studio. Il grado di approfondimento dei contenuti raggiunto dai candidati sarà verificato attraverso una verifica finale con la Commissione d’esame, costituita dai docenti del corso e da un Membro dell’Università degli Studi Roma Tre.
Per la frequenza ai singoli moduli o alle singole giornate sarà rilasciato un attestato dall’Istituto Informa. I Responsabili e gli Addetti SPP e i Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori riceveranno, inoltre, un attestato di frequenza al Corso di Aggiornamento, con relativa durata, dall’Università degli Studi Roma Tre, valido ai sensi del D. Lgs. 81/08 e s.m.i..

Obblighi
Il corso consente di adempiere all'obbligo di aggiornamento previsto dal D. Lgs. 81/08 per RSPP, ASPP, Datori di lavoro, Dirigenti, Preposti e Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori. E' valido come aggiornamento anche per i Professionisti della security aziendale certificati da CERSA
Destinatari
Il corso si rivolge ad imprenditori, responsabili di aziende pubbliche e private, professionisti, consulenti, RSPP e a tutte quelle figure aziendali che hanno già maturato una notevole esperienza nel campo della prevenzione e della sicurezza e vogliono elevare il proprio ruolo ad un livello manageriale.
Orari e sede
Orario di svolgimento: 9,00 - 18,00

INFORMA - Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale
- 00188 Roma - Via Clauzetto, 12 - Tel. 0633245281 – Fax 0633111043 clienti@istitutoinforma.it
Programma
Il corso è articolato in 4 moduli per un totale di 12 giorni (100 ore di formazione): i moduli e le giornate sono fruibili anche singolarmente.

I MODULO
Normativa, obblighi e responsabilità
Roma, 18 - 19 - 20 marzo 2020


1° giorno - Salute e sicurezza sul lavoro
- Sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori
- Organi di vigilanza e procedure ispettive
- Soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D. Lgs. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità
- Delega di funzioni
- Responsabilità civile e penale
- Sistema sanzionatorio.

2° giorno - Tutela dell’ambiente
- Gestione dei rifiuti: normativa, classificazione, sistema autorizzatorio e modifiche alle procedure semplificate di gestione, sistema sanzionatorio e introduzione delle sanzioni per le violazioni al SISTRI
- Tutela delle acque: normativa, soggetti preposti ai controlli, sistema sanzionatorio
- Inquinamento del suolo e bonifiche siti inquinati: normativa, procedure amministrative, ripristino ambientale, sistema sanzionatorio
- Inquinamento atmosferico: normativa nazionale, disciplina dell'inquinamento atmosferico di origine industriale, sanzioni amministrative e penali dopo i correttivi
- VIA, VAS, IPPC E AUA: norme procedurali generali e di semplificazione amministrativa.

3° giorno - Responsabilità d’impresa: D. Lgs. 231/01
- D. Lgs 231/01: le figure coinvolte e i soggetti interessati
- Reati presupposto: i più frequenti
- I principi generali del Codice Etico
- Sistema Disciplinare e Sanzionatorio
- L’Organismo di Vigilanza: poteri e operatività
- Il Modello 231 e la sicurezza sul lavoro
- Le azioni strategiche per la società nel caso di indagini.

II MODULO
Sistemi di Gestione integrata ed attività di Audit
Roma, 22 - 23 - 24 aprile 2020


1° giorno
Sistema di gestione Ambientale (UNI EN ISO 14001:2015)
- L’approccio sistemico alla gestione ambientale
- La UNI EN ISO 14001:2015
- Il concetto di “Gestione del rischio” secondo la nuova norma
- Le principali differenze tra la UNI EN ISO 14001:2004 ed il “nuovo approccio”

Sistema di gestione Qualità (UNI EN ISO 9001:2015)
- I principi fondanti del modello sistema di gestione
- I processi ed il ciclo di Deming
- Il collegamento con i processi di gestione dei rischi
- Il Framework di integrazione dei diversi Sistemi di Gestione ed in particolare i possibili punti di contatto/contrasto Qualità e Sicurezza

2° giorno
Sistema di gestione Sicurezza (UNI ISO 45001:2018)
- L’approccio sistemico alla gestione della sicurezza
- Migrazione dalla OHSAS 18001 alla ISO 45001
- Significato e opportunità della certificazione

Linee guida per la conduzione di Audit dei Sistemi di gestione (UNI EN ISO 19011:2018)
- Le attività di verifica sui Sistemi di Gestione
- Le attività di audit (prima, seconda e terza parte)
- Il programma di audit
- Il processo di audit
- Le caratteristiche e competenze degli auditor

3° giorno
Responsabilità d’impresa: UNI ISO 26000:2010 e SA 8000
- La UNI ISO 26000: struttura e principi
- La mappatura degli stakeholder
- La matrice di materialità
- Il processo di integrazione con la SA 8000.

Modello 231: interattività con gli altri sistemi di gestione
- Il codice etico e la politica di un Sistema di Gestione integrato
- Bilancio di sostenibilità e reporting non finanziario
- Il modello WCM ed il Pillar Safety
- I processi operativi e gestionali nel rischio di impresa

III MODULO
Analisi del rischio e gestione tecnico-amministrativa
Roma, 13 - 14 - 15 maggio 2020


1° giorno
L’analisi del rischio in ambito salute sicurezza e impatto ambientale
- Il controllo economico della prevenzione: investimenti nella sicurezza, analisi costi/benefici, azioni di miglioramento
- Il ritorno dell’investimento di sicurezza
- La necessità di confronto ed integrazione dell’analisi del rischio tipica del ruolo HSE con gli altri processi di analisi dei rischi condotte dall’Organizzazione in altri ambiti
- Il framework di gestione dei rischi basato sullo standard ISO 31000
- Il Processo di analisi e trattamento del rischio
- Un possibile modello di integrazione
Documentazione e adempimenti tecnico-amministrativi di sicurezza

2° giorno
Gestione delle situazioni di crisi e di emergenza in ambito HSE
- Identificazione delle procedure di emergenza
- Gestione dell’emergenza e mitigazione del rischio
- Piani di emergenza e condizioni tecniche per la minimizzazione dell’impatto
- Crisis management e business continuity
° La salute e sicurezza dei lavoratori, la gestione della crisi e gli obiettivi di continuità operativa
° Procedure di emergenza, procedure di gestione degli incidenti e piani di continuità operativa
° La necessità di coordinamento e cooperazione tra il HSE Manager ed il Business Continuity manager
° Cenni al modello di gestione della continuità operativa - standard ISO 22301
- Case histories.

3° giorno
Documentazione e adempimenti tecnico-amministrativi ambientali
- Iter autorizzativi (VIA, AIA e AUA)
- Gestione dei Rifiuti (produzione, recupero e smaltimento)
- Emissioni in atmosfera (convogliate, diffuse, gas effetto serra, gas ozonolesivi e impianti termici civili)
- Ciclo delle acque (risorsa idrica, scarichi idrici)
- Immissione ed emissioni di rumore
- Risorse energetiche (Energy Manager, Diagnosi energetica)
- Test finale.

IV MODULO
Aspetti relazionali
Roma, 10 - 11 - 12 giugno 2020


1° giorno
L’interpretazione efficace del ruolo
- mind set padronanza di sé
- le competenze attese
- tanti ruoli in uno: professional, manager, leader, coach
- consulenza esperta e consulenza di processo

Efficacia personale e autocontrollo: la gestione dello stress personale
- time management, gestione dell’ansia, potenziamento dei fattori di coping, l’importanza della ristrutturazione cognitiva, la respirazione

La valutazione e la gestione dello stress lavoro correlato
- il Gruppo di Valutazione come project management, best practices nella valutazione preliminare ed approfondita, l’individuazione di misure correttive efficaci e sostenibili

2° giorno
Quale leadership per l’HSE Manager?
- self leadership
- lo sviluppo delle capacità di diagnosi e la flessibilità la flessibilità nella lettura del contesto
- la leadership trasformazionale: costruire momenti o percorsi di visioning

Come potenziare il proprio livello di influenzamento:
- “Persone a colori” e il modello Whole Brain
- riconoscere le distintività del proprio stile comunicativo, motivazionale e di problem solving
- Whole Brain e sviluppo della cultura di sicurezza
- allineamento dei livelli: disegnare piani d’azione individuali per allenare i propri stili silenti

3° giorno
Esercitare competenze manageriali e sperimentare il Whole Brain
- dare obiettivi: il passaggio dalla concezione di compito da adempiere alla concezione di obiettivo e commitment individuale. Differenziare la assegnazione di obiettivi motivanti sulla base degli stili personali e delle distintività individuali
- dare feedback: il feedback descrittivo e il feedback ispirante. Il modello I-4D. Acquisire la capacità di trasformare un feedback descrittivo in un feedback che genera cambiamento
- comunicare e ispirare: metodi di organizzazione e strutturazione dei messaggi, di utilizzo dei metodi della psicologia della curiosità, di sviluppo della dominanza del proprio comportamento non verbale e para verbale.
Partners
Università degli Studi di Roma Tre
Documentazione
Ogni partecipante riceverà la seguente documentazione:
- volume “Tutto 81” di G. Talarico, EPC Editore
- volume “Il sistema di gestione della sicurezza sul lavoro” di L. Mercadante e A. Terracina, EPC Editore
- volume “Safety Leadership e comunicazione efficace” di M. Servadio, EPC Editore
- “ABC della sicurezza”, manuale ad uso dei lavoratori, di M. Lepore, EPC Editore
- “ABC contro lo stress lavoro correlato”, manuale ad uso dei lavoratori, di D. De Santis, EPC Editore
- raccolta inedita di relazioni e presentazioni dei docenti, su pen drive.
Modalità e quota di iscrizione
Le iscrizioni dovranno essere confermate con l'invio della scheda allegata per fax o per posta.

Quote di iscrizione
- Intero corso (12 giorni): € 3.500,00 + IVA. Per iscrizioni pervenute almeno 15 giorni prima della data di inizio del corso è prevista una quota di € 2.800,00 + IVA.
- Singolo modulo (tre giorni): € 1.500,00 + IVA. Per iscrizioni pervenute almeno 15 giorni prima della data di inizio del corso è prevista una quota di € 1.200,00 + IVA.
- Una giornata: € 500,00 + IVA. Per iscrizioni pervenute almeno 15 giorni prima della data di inizio del corso è prevista una quota di € 400,00 + IVA.

La quota comprende la fornitura del materiale didattico, le colazioni di lavoro, i coffee break e un servizio navetta dalla Stazione Termini alla sede di Informa e viceversa.
Sono previste quote ridotte per iscrizioni multiple provenienti dalla stessa Azienda/Ente.


INFORMA si riserva la facoltà di rinviare, annullare o modificare il corso programmato dandone comunicazione ai partecipanti entro 3 giorni lavorativi prima della data di inizio.
Note organizzative
Durante lo svolgimento del corso saranno offerti 2 coffee break, uno la mattina (alle ore 11.00 circa) ed uno nel pomeriggio (alle ore 16.00 circa), e la colazione di lavoro dalle ore 13,00 alle ore 14,00.
Docenti
Ing. Marco Cepparulo
Esperto in materia di tutela dell'ambiente. Auditor di terza parte di sistemi di gestione ambientale.

Avv. Lorenzo Fantini
Avvocato giuslavorista, già dirigente (anni 2003 - 2013) delle divisioni salute e sicurezza del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

D.ssa Lucina Mercadante
Auditor di terza parte esperto sistemi di Gestione Salute e Sicurezza sul Lavoro. Consulente Professionale INAIL.

Ing. Gianpaolo Natale
Ingegnere specialista in sicurezza e protezione, consulente di multinazionali nei più diversi settori economici, dal nucleare al chimico-farmaceutico, docente presso istituzioni ed Università, consulente dell’Autorità Giudiziaria.

D.ssa Paola Pirri
Psicologa del lavoro e dell’organizzazione

Avv. Roberto Scavizzi
Avvocato esperto in diritto d’impresa (sicurezza sul lavoro, privacy, D. Lgs. 231, contrattualistica). Docente di informatica giuridica in ambito internazionale c/o Luiss. Professore a contratto presso la cattedra Diritti d’autore RUFA - Rome University of Fine Arts.

Dott. Antonio Terracina
Auditor di terza parte esperto sistemi di Gestione Salute e Sicurezza sul Lavoro. Consulente Professionale INAIL.

Prof. Francesco Tulli
Psicologo del lavoro e dell’organizzazione. Consulente di Direzione Aziendale.

Ing. Diego Vaudo
Esperto di Sistemi di Gestione Ambientale e Qualità. Consulente aziendale

Magistrato del Tribunale, esperto nelle tematiche trattate
Servizio clienti
Per ulteriori informazioni il nostro Servizio Clienti e' attivo ai numeri:
Tel. 06 33245282 Valentina Meucci - e-mail: clienti@istitutoinforma.it
Tel. 06 33245281 Virginia De Santis – e-mail: clienti@istitutoinforma.it
Fax 06 33111043