LIBRI MATERIALI PER IL FORMATORE E-BOOK RIVISTE MANUALISTICA SOFTWARE FORMAZIONE AREE TEMATICHE
Ignora collegamenti di navigazioneHome :: Formazione e Consulenza :: Corsi a catalogo :: Infrastrutture critiche ed attacchi terroristici
Infrastrutture critiche ed attacchi terroristici

IN VIDEOCONFERENZA
Elaborazione del DVR

Valido come
- Aggionamento RSPP, ASPP e Coordinatori sicurezza cantieri (D. Lgs. 81/08 e s.m.i.)
- Mantenimento Certificazione “Professionista della security aziendale” e formazione del Manager HSE – Area tecnica in materia di sicurezza sul lavoro (CERSA - 8 crediti formativi per ciascuna giornata)

Roma3 e Cersa
Presentazione
Il recente sviluppo delle attività terroristiche e numerosi segnali dati dalle autorità preposte alla sicurezza dello Stato rendono indispensabile, per i responsabili della sicurezza di attività industriali, commerciali e del terziario, e ancora di più per tutti coloro che sono coinvolti nella progettazione o ristrutturazione di edifici critici, un aggiornamento continuo in merito alla predisposizione di adeguate misure di valutazione del rischio e protezione.
Questo corso vuole fornire tutte le indicazioni utili alla:
- valutazione delle vulnerabilità
- individuazione delle varie tipologie di attacchi terroristici
- valutazione delle conseguenze
- messa a punto di misure di mitigazione e contrasto, oltre all’individuazione di parametri da utilizzare in fase di progetto di nuove strutture
- introduzione di elementi di resistenza a possibili attacchi terroristici.
L’approccio è basato su metodologie ormai consolidate, ma integrate da spunti specifici, frutto dell’esperienza diretta del docente.
Viene affrontato anche un caso particolare, per illustrare con esempi pratici gli interventi possibili per la riduzione del rischio, anche senza impegnativi interventi strutturali, spesso difficili da realizzare su strutture esistenti.
Vengono infine forniti preziosi spunti per l’inserimento del rischio terrorismo tra i rischi che il DVR deve necessariamente prendere in considerazione.

Attestato
Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione dall’Istituto Informa. I Responsabili e gli Addetti SPP e i Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori riceveranno, inoltre, un attestato di frequenza al Corso di Aggiornamento, con relativa durata, dall’Università degli Studi Roma Tre, valido ai sensi del D. Lgs. 81/08 e s.m.i..
Destinatari
Tutti i responsabili della sicurezza e i progettisti strutturali ed architettonici, che possono essere coinvolti (anche loro malgrado!) nella messa a punto di misure per la protezione di siti critici da attacchi terroristici.
Il corso è particolarmente diretto a coloro che sono coinvolti nella progettazione o nella ristrutturazione di edifici critici, nei quali si vogliono introdurre elementi di resistenza a possibili attacchi terroristici. Il corso parimenti è diretto chi deve condurre un'analisi di rischio, atta a programmare eventuali futuri interventi di hardening.
Orari e sede

Orario del corso:
9,00 - 18,00

IN VIDEOCONFERENZA
Programma
- Analisi di rischio e valutazione del tipo di attacco ipotizzabile; valutazioni probabilistiche e data base internazionali
- Riflessi su compilazione del DVR e DUVRI, ex decreto legislativo 81/2008
- Tipologie di attacchi terroristici - IED e VBIED
- La protezione delle infrastrutture critiche – obblighi specifici
- Applicativi in grado di valutare la sovrappressione dell’esplosione: tipologie, pregi e limiti - applicazione pratica dell’applicativo AT Blast ed eventuali fattori correttivi
- Test
- Tipologie di strutture edili e partizioni trasparenti; grado di resistenza ad attacchi terroristici di varia natura e potenza; norme relative
- Interventi di hardening, od irrobustimento delle strutture, incluse le partizioni trasparenti
- Un nuovo strumento di attacco e difesa: il drone
- Una nuova tipologia di attacco: active shooter
- Le normative europee nel settore
- La cooperazione tra lo strutturista ed il responsabile della sicurezza
- Misure strutturali e misure procedurali: D. Lgs. 11 aprile 2011, n. 61, di attuazione della Direttiva 2008/114/CE, recante l’individuazione e la designazione delle infrastrutture critiche europee e la valutazione della necessità di migliorarne la protezione
- Compilazione di analisi di vulnerabilità e di rischio
- La compilazione del piano di sicurezza dell’operatore
- Test
- Corso di formazione di base su tecniche antiterrorismo, in cinque moduli, con questionari intermedi
- Distribuzione di due tracce di check list dei rischi e difese afferenti ad infrastrutture critiche
- Discussione e valutazione congiunta della traccia di check list
Test di apprendimento finale
Documentazione
Ogni partecipante riceverà la seguente documentazione:
- proposte normative europee
- rassegna di misure di contenimento e contrasto, applicate ad un caso specifico
- volume “La valutazione del rischio criminoso”, di A. Villani e A. Biasiotti, EPC
- una raccolta inedita di relazioni e presentazioni dei docenti, su supporto informatico.
Modalità e quota di iscrizione

Le iscrizioni dovranno essere confermate con l'invio della scheda allegata per fax o per posta.
- € 1.500,00 + IVA.
Per iscrizioni pervenute almeno 15 giorni prima dell'inizio del corso € 1.200,00 + IVA.

La quota comprende la fornitura del materiale didattico. Sono previste quote ridotte per iscrizioni multiple provenienti dalla stessa Azienda/Ente.

INFORMA si riserva la facoltà di rinviare, annullare o modificare il corso programmato dandone comunicazione ai partecipanti entro 3 giorni lavorativi prima della data di inizio.
Docenti
Adalberto Biasiotti
Ingegnere elettronico, esperto di sicurezza tecnologica. Project manager security del primo edificio italiano, che è stato costruito con specifica attenzione alle caratteristiche di resistenza a possibili attacchi terroristici. Nella progettazione di questo edificio, Adalberto Biasiotti (esperto UNESCO per la protezione del patrimonio culturale) ha inserito le esperienze maturate nella formazione del personale addetto ai servizi di sicurezza e sorveglianza, in contesti ad alta criticità. Le sue esperienze sono state portate e si sono arricchite anche all'estero, con il coinvolgimento nel progetto di alcuni impegnativi siti, nei paesi arabofoni, potenzialmente soggetti ad attacchi terroristici.

D.ssa Anna Villani
Security Manager Certificato UNI 10459-2017 e Lead Auditor ISO 28000 (Security Management System for the Supply Chain). Ventennale esperienza nella progettazione di Sistemi di Security e Modelli Organizzativi Complessi in ambito Security Risk Management. Esperta di sistemi di controllo elettronico degli accessi in applicazioni di sicurezza e di sistemi di sicurezza passiva. Co-autrice con l’Ing. Adalberto Biasiotti del libro "La valutazione del rischio criminoso secondo il D.Lgs. 81/08 e la norma ISO 31000".
Servizio clienti
Per ulteriori informazioni il nostro Servizio Clienti è attivo ai numeri:
Tel. 06 33245208 Diletta Mangino – e-mail: corsi@istitutoinforma.it
Fax 06 33245248