LIBRI MATERIALI PER IL FORMATORE E-BOOK RIVISTE MANUALISTICA SOFTWARE FORMAZIONE AREE TEMATICHE
Ignora collegamenti di navigazioneHome :: Formazione e Consulenza :: Corsi a catalogo :: Inquinamento dell'aria in ambienti indoor
Inquinamento dell'aria in ambienti indoor

IN VIDEOCONFERENZA
Definizioni, norme, regolamenti, valutazione del rischio e soluzioni operative

Valido come corso di Aggiornamento per RSPP, ASPP e Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori (D. Lgs. 81/08 e s.m.i.)

Roma 3
Presentazione
La qualità dell’aria indoor è una delle tematiche prioritarie che devono essere considerate dai datori di lavoro e dai gestori degli edifici nella valutazione del rischio (artt. 15, 17 e 28 del D.Lgs 81/08 smi) di: uffici pubblici e privati, banche, assicurazioni, uffici postali, scuole, ospedali, aeroporti, stazioni, biblioteche, cinema, teatri, mezzi pubblici, ecc.. E’ noto da tempo che sono gli ambienti in cui lavoriamo, interagiamo e trascorriamo la maggior parte del tempo che determinano la nostra salute. Pertanto, sarà necessario agire in modo più ampio sulla qualità dell’aria indoor, sul numero e sulla qualità delle sorgenti, sulla natura delle attività di lavoro svolte, sulle condizioni di occupazione, sulle dimensioni degli ambienti, sulle condizioni di utilizzo, sulle modalità dei ricambi dell’aria (naturali o meccanici), sull’efficienza energetica degli ambienti, sulla valutazione dei livelli di inquinanti, sulla formazione specifica dei lavoratori, datori di lavoro, dirigenti, preposti, RSPP, ASPP, RLS, dei gestori e manutentori degli edifici, per un adeguato controllo delle esposizioni e dei rischi per la salute. Nel nostro paese tutti gli Organismi pubblici e privati devono attuare una serie di azioni per la promozione della prevenzione della salute negli ambienti indoor, attraverso una corretta valutazione del rischio e una formazione dedicata sulla qualità dell’aria indoor con l’obiettivo di un continuo miglioramento della salute dei lavoratori e dei fruitori (DLgs 81/08 smi, PNP 2020-2025, Quadro strategico UE in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro 2021-2027 Sicurezza e salute sul lavoro in un mondo del lavoro in evoluzione).
Quando si parla di qualità dell’aria indoor si fa riferimento a condizioni di esposizione non professionali per cui i datori di lavoro, per la valutazione della qualità dell’aria negli ambienti indoor, devono far riferimento agli specifici riferimenti elaborati dagli Organismi Internazionali (vedi per esempio Organizzazione Mondiale della Sanità - OMS), utilizzando le metodologie standardizzate elaborate dagli organismi di normazione UNI EN ISO 16000 per gli inquinanti in aria indoor e contenute nei Rapporti ISTISAN del GdS Inquinamento Indoor dell’ISS.
L’incontro vuole fornire chiare indicazioni su come affrontare la problematica divenuta sempre più importante.
In particolare si affronteranno:
- gli orientamenti legislativi nazionali e comunitari sulla qualità dell’aria indoor
- i principali protocolli OMS e ISS
- i valori guida e di riferimento per i principali inquinanti indoor
- i metodi di campionamento, di analisi e di valutazione degli inquinanti indoor
- le norme tecniche UNI EN ISO riguardanti la qualità dell’aria indoor.

Attestato
Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione dall’Istituto Informa. I Responsabili e gli Addetti SPP e i Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori riceveranno, inoltre, un attestato di frequenza al Corso di Aggiornamento, con relativa durata, dall’Università degli Studi Roma Tre, valido ai sensi del D. Lgs. 81/08 e s.m.i..
Obblighi
Il corso consente a Responsabili e Addetti SPP e ai Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori di adempiere all'obbligo di Aggiornamento sancito dal D. Lgs. 81/08 e s.m.i.
Destinatari
Responsabili e addetti Servizio di Prevenzione e Protezione, tecnici della sicurezza, medici competenti, medici del lavoro, rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, organismi di prevenzione, professionisti e consulenti del settore.
Orari e sede
Orario di svolgimento: 9,00 – 18,00

IN VIDEOCONFERENZA
Programma
• La legislazione UE e nazionale
• Le linee guida della OMS e documenti ISS
• Riferimenti normativi e standard di qualità UE e internazionali
• Lavoro agile e qualità dell’aria indoor
• La certificazione ed etichettatura dei materiali e prodotti
• Monitoraggio della qualità dell’aria indoor (COV, formaldeide PM10, PM2,5, microinquinanti, POPs, biologici)
• Strategia per il rilevamento
• Criteri e indicazioni tecniche per il rilevamento degli inquinanti (campionamento, analisi, presentazione e valutazione dei dati)
• Esercitazione: lavoro in piccoli gruppi e discussione in plenaria.
Partners
Università degli Studi di Roma Tre
Documentazione
Ogni partecipante riceverà una raccolta inedita di relazioni e presentazioni del docente, su supporto informatico.
Modalità e quota di iscrizione
Le iscrizioni dovranno essere confermate con l'invio della scheda allegata per fax o per posta.
La quota di iscrizione e' di € 500,00 + IVA. Per iscrizioni pervenute entro 15 giorni dalla data di inizio del corso e' prevista la quota scontata di € 400,00 + IVA.

La quota comprende la fornitura del materiale didattico.
Sono previste quote ridotte per iscrizioni multiple provenienti dalla stessa Azienda/Ente.


INFORMA si riserva la facoltà di rinviare, annullare o modificare il corso programmato dandone comunicazione ai partecipanti entro 3 giorni lavorativi prima della data di inizio.
Docenti
Dott. Gaetano Settimo
Primo Ricercatore del Reparto Esposizione a Contaminanti in Aria, Suolo e Stili di Vita dell’Istituto Superiore della Sanità. Coordinatore del Gruppo di Studio Nazionale (GdS) Inquinamento Indoor e Presidente della Societa Italiana di Indoor Air Quality SIIAQ.
Servizio clienti
Per ulteriori informazioni il nostro Servizio Clienti è attivo ai numeri:
Tel. 06 33245208 Diletta Mangino – e-mail: corsi@istitutoinforma.it
Fax 06 33245248