LIBRI MATERIALI PER IL FORMATORE E-BOOK RIVISTE MANUALISTICA SOFTWARE FORMAZIONE AREE TEMATICHE
Ignora collegamenti di navigazioneHome :: Formazione e Consulenza :: Corsi a catalogo :: Inquinamento dell'aria in ambienti indoor
Inquinamento dell'aria in ambienti indoor

IN VIDEOCONFERENZA
Orientamenti, valutazione del rischio e soluzioni operative alla luce dell’esperienza pandemica

Valido come corso di Aggiornamento per RSPP, ASPP e Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori (D. Lgs. 81/08 e s.m.i.)

Roma 3
Presentazione
La qualità dell’aria indoor è una delle tematiche prioritarie che devono essere considerate dai datori di lavoro e dai gestori degli edifici nella valutazione del rischio (artt. 15 e 17 D. Lgs 81/08) di: uffici pubblici e privati, banche, assicurazioni, uffici postali, scuole, ospedali, aeroporti, stazioni, biblioteche, cinema, teatri, mezzi pubblici, ecc.. E’ noto da tempo che sono quegli ambienti in cui lavoriamo, interagiamo e trascorriamo la maggior parte del tempo che determinano la nostra salute. L’importanza della qualità dell’aria indoor è stata confermata ancora una volta dalla recente pandemia COVID-19, che ha chiarito il legame tra salute e ambienti indoor che implica un approccio centrato sulla prevenzione della salute.
Pertanto, sarà necessario agire in modo più ampio sulla qualità dell’aria indoor, sulle sorgenti, sugli ambienti/spazi, sulle modalità di lavoro, sul ruolo dei ricambi dell’aria, della ventilazione e dell’efficienza energetica, sulla consapevolezza, sulla valutazione dei livelli di inquinanti, sulla formazione specifica dei lavoratori, datori di lavoro, dirigenti, preposti, RSPP, ASPP, RLS, dei gestori e manutentori degli edifici, per un adeguato controllo delle esposizioni e dei rischi per la salute.
Nel nostro paese tutti gli Organismi pubblici e privati devono attuare una serie di azioni per la promozione della prevenzione della salute negli ambienti indoor, attraverso una corretta valutazione del rischio e una formazione dedicata sulla qualità dell’aria indoor con l’obiettivo di un continuo miglioramento della salute dei lavoratori e dei fruitori (PNP 2020-2025, PANFLu 2021-2023, Quadro strategico UE in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro 2021-2027 Sicurezza e salute sul lavoro in un mondo del lavoro in evoluzione).
Quando si parla di qualità dell’aria indoor si fa riferimento a condizioni di esposizione non professionali per cui i datori di lavoro, per la valutazione della qualità dell’aria negli ambienti indoor, devono far riferimento agli specifici riferimenti elaborati dagli Organismi Internazionali (vedi per esempio Organizzazione Mondiale della Sanità - OMS), utilizzando le metodologie standardizzate elaborate dagli organismi di normazione UNI EN ISO 16000 per gli inquinanti in aria indoor.
L’incontro vuole fornire chiare indicazioni su come affrontare la problematica divenuta sempre più importante. In particolare si affronteranno:
- gli orientamenti legislativi nazionali e comunitari sulla qualità dell’aria indoor
- i principali protocolli OMS e ISS
- i valori guida e di riferimento per i principali inquinanti indoor
- i metodi di campionamento, di analisi e di valutazione degli inquinanti indoor
- le norme tecniche UNI EN ISO riguardanti la qualità dell’aria indoor.

Attestato
Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione dall’Istituto Informa. I Responsabili e gli Addetti SPP e i Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori riceveranno, inoltre, un attestato di frequenza al Corso di Aggiornamento, con relativa durata, dall’Università degli Studi Roma Tre, valido ai sensi del D. Lgs. 81/08 e s.m.i..
Obblighi
Il corso consente a Responsabili e Addetti SPP e ai Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori di adempiere all'obbligo di Aggiornamento sancito dal D. Lgs. 81/08 e s.m.i.
Destinatari
Responsabili e addetti Servizio di Prevenzione e Protezione, tecnici della sicurezza, medici competenti, medici del lavoro, rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, organismi di prevenzione, professionisti e consulenti del settore.
Orari e sede
Orario di svolgimento: 9,00 – 18,00

IN VIDEOCONFERENZA
Programma
• La legislazione UE e nazionale
• Le linee guida della OMS e documenti ISS
• Riferimenti normativi e standard di qualità UE e internazionali
• Lavoro agile e qualità dell’aria indoor
• La certificazione ed etichettatura dei materiali e prodotti
• Monitoraggio della qualità dell’aria indoor (COV, formaldeide PM10, PM2,5, microinquinanti, POPs, biologici)
• Strategia per il rilevamento
• Criteri e indicazioni tecniche per il rilevamento degli inquinanti (campionamento, analisi, presentazione e valutazione dei dati)
• Esercitazione: lavoro in piccoli gruppi e discussione in plenaria.
Partners
Università degli Studi di Roma Tre
Documentazione
Ogni partecipante riceverà una raccolta inedita di relazioni e presentazioni del docente, su supporto informatico.
Modalità e quota di iscrizione
Le iscrizioni dovranno essere confermate con l'invio della scheda allegata per fax o per posta.
La quota di iscrizione e' di € 500,00 + IVA. Per iscrizioni pervenute entro 15 giorni dalla data di inizio del corso e' prevista la quota scontata di € 400,00 + IVA.

La quota comprende la fornitura del materiale didattico.
Sono previste quote ridotte per iscrizioni multiple provenienti dalla stessa Azienda/Ente.


INFORMA si riserva la facoltà di rinviare, annullare o modificare il corso programmato dandone comunicazione ai partecipanti entro 3 giorni lavorativi prima della data di inizio.
Docenti
Dott. Gaetano Settimo
Ricercatore del Reparto Esposizione a Contaminanti in Aria, Suolo e Stili di Vita dell’Istituto Superiore della Sanità. Coordinatore del Gruppo di Studio Nazionale (GdS) Inquinamento Indoor.
Servizio clienti
Per ulteriori informazioni il nostro Servizio Clienti è attivo ai numeri:
Tel. 06 33245208 Diletta Mangino – e-mail: corsi@istitutoinforma.it
Fax 06 33245248