LIBRI E-BOOK RIVISTE MANUALISTICA SOFTWARE FORMAZIONE AREEE TEMATICHE OFFERTE 
Ignora collegamenti di navigazioneHome :: Formazione e Consulenza :: Corsi a catalogo :: La Valutazione del Rischio Chimico
La Valutazione del Rischio Chimico
Metodologie e strumenti operativi

Valido come Corso di Aggiornamento per RSPP, ASPP e Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori (D. Lgs. 81/08 e s.m.i.)

ESEMPI APPLICATIVI CON UTILIZZO DI UN SOFTWARE PROFESSIONALE

16 Crediti Formativi (CFP) CNPI
16 Crediti Formativi (CFP) CNI


Roma 3
Presentazione


Perche' partecipare

- Per acquisire le conoscenze necessarie e gli strumenti pratici per una corretta valutazione del rischio chimico
- Per ottenere indicazioni metodologiche volte a garantire la corretta ed agevole predisposizione di tale adempimento
- Per ottemperare ad uno degli obblighi maggiormente impegnativi della normativa sulla sicurezza ed igiene del lavoro
- Per evitare le onerose sanzioni previste in caso di inadempienza.

Attestato
Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione dall'Istituto Informa. I Responsabili, gli Addetti SPP e i Coordinator riceveranno, inoltre, un attestato di frequenza al Corso di Aggiornamento, con relativa durata, dall'Università degli Studi Roma Tre, valido ai sensi del D. Lgs. 81/08 e s.m.i.

Metodologie didattiche
Consentono di interagire attivamente attraverso la simulazione di situazioni concrete. Sono costituite da didattica attiva, con esercizi in piccoli gruppi su i casi concreti e discussione in plenaria, anche con l'utilizzo di un software professionale.
Obblighi
Il corso consente a Responsabili e Addetti SPP e ai Coordinatori per la progettazione e l’esecuzione dei lavori di adempiere all'obbligo di Aggiornamento sancito dal D. Lgs. 81/08 e s.m.i.
Destinatari

Datori di lavoro, responsabili e addetti Servizio di Prevenzione e Protezione, consulenti e professionisti del settore.
Orari e sede

Orario del corso:
dalle ore 9,00 alle ore 18,00

Sede del corso:
INFORMA - Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale
- 00188 Roma - Via Clauzetto, 12 - Tel. 0633245281 – Fax 0633111043 clienti@istitutoinforma.it
Programma

Sostanze e preparati: classificazione e proprietà chimico fisiche
Definizione di sostanza e preparato
Definizione di agente chimico pericoloso
Classi di pericolo. Etichettatura delle sostanze e preparati (D.Lgs. 52/97 , D.Lgs. 65/03 e direttiva REACH)
Modalità di esprimere la concentrazione delle sostanze nei preparati
Proprietà chimico fisiche delle sostanze e loro applicazione nella valutazione della pericolosità dei prodotti chimici

Esercitazione

La scheda di sicurezza
Il ruolo della scheda di sicurezza per la valutazione del rischio chimico
Schede di sicurezza: valutazione e caratteristiche
Criticità delle schede dei preparati
Esempi e discussione critica per l'interpretazione delle schede di sicurezza
Analisi utilizzo dei dati ottenibili dalle fonti ufficiali e scientifiche, banche dati nazionali ed internazionali

Esercitazione

Rischio chimico e cancerogeno: effetti sulla salute e sorveglianza sanitaria
Tossicità di una sostanza
Vie di assorbimento
Parametri che influiscono sull'assorbimento Tossicocinetica
Cancerogenesi da agenti chimici
Valori limite (TLV) definizioni, applicabilità esempi per sostanze pure e per miscele
Sorveglianza sanitaria

Rischio chimico e cancerogeno: quadro normativo
Quadro normativo TITOLO IX capo I del D. Lgs. 81/08 ex TITOLO VII bis del D.Lgs.626/94 adempimenti nel caso del rischio "irrilevante" o moderato e non moderato ex Dlgs 626/94
Valutazione del rischio chimico
Definizione del rischio "irrilevante" (moderato ex Dlgs 626/94) per la salute e la sicurezza
Quadro normativo TITOLO IX capo II del D. Lgs. 81/08 Titolo VII del D.Lgs.626/94
Adempimenti nel caso dei cancerogeni
Classificazione dei lavoratori: esposti, potenzialmente esposti, non esposti, ex esposti
Esercitazione

Valutazione del rischio chimico mediante algoritmi
Uso di modelli per la valutazione: vantaggi e criticità
Confronto tra i principali modelli esistenti
Il software A.R.CHI.ME.D.E. : caratteristiche, modalità di utilizzo, vantaggi del modello ed esempi di applicazione

Esercitazione

I dispositivi di protezione individuale (D.P.I.)
Tipologie per il rischio chimico
Criteri di scelta e di utilizzo
modalità di calcolo per la sostituzione dei filtri respiratori per vapori organici

Esercitazione


Valutazione del rischio chimico mediante misure ambientali
Significato e strategia delle misure degli inquinanti chimici in ambiente di lavoro
Metodologie e strumenti per la misura
Criteri di campionamento
Affidabilità del dato analitico
Caratteristiche del rapporto di prova


Confronto con i Valori limite
Uso pratico della norma UNI 689
Criterio formale
Criterio statistico
OTL Test
Esempi di applicazione

SIMULAZIONE DI VALUTAZIONE DEI RISCHI CHIMICI SU UN CASO PRATICO
Partners
Università degli Studi Roma Tre
Documentazione
Ogni partecipante riceverà la seguente documentazione:
- volume “La valutazione del rischio chimico” di Fulvio D’Orsi, Giacomo Guerriero, Eva Pietrantonio, EPC
- software “Progetto Sicurezza Lavoro” – versione utilizzabile per 30 giorni (max 40 ore), eADE-EPC
- “ABC degli agenti chimici”, manuale ad uso dei lavoratori, di D. Matteucci, EPC
- raccolta inedita di relazioni e presentazioni dei docenti, su supporto cartaceo e/o su pen drive.
Modalità e quota di iscrizione

Le iscrizioni dovranno essere confermate con l'invio della scheda allegata per fax o per posta.
La quota di iscrizione e' di Euro 1.000,00 + IVA. Per iscrizioni pervenute entro 15 giorni dalla data di inizio del corso e' prevista la quota scontata di Euro 800,00 + IVA.

La quota comprende la fornitura del materiale didattico, le colazioni di lavoro, i coffee break e un servizio navetta dalla Stazione Termini alla sede di Informa e viceversa.
Sono previste quote ridotte per iscrizioni multiple provenienti dalla stessa Azienda/Ente.

INFORMA si riserva la facoltà di rinviare, annullare o modificare il corso programmato dandone comunicazione ai partecipanti entro 3 giorni lavorativi prima della data di inizio.
Note organizzative
Durante lo svolgimento del corso saranno offerti 2 coffee break, uno la mattina (alle ore 11.00 circa) ed uno nel pomeriggio (alle ore 16.00 circa), e la colazione di lavoro dalle ore 13,00 alle ore 14,00.
Docenti

Dott. Fulvio D'Orsi
Medico del lavoro - Già Direttore SPRESAL ASL RMC

D.ssa Eva Pietrantonio
Chimico analitico esperto in salute e sicurezza sul lavoro - Membro commissione consultiva permanente art. 6 D. Lgs. 81/08
Servizio clienti
Per ulteriori informazioni il nostro Servizio Clienti e' attivo ai numeri:
Tel. 06 33245282 Valentina Meucci - e-mail: clienti@istitutoinforma.it
Tel. 06 33245281 Virginia De Santis – e-mail: clienti@istitutoinforma.it
Fax 06 33111043