LIBRI E-BOOK RIVISTE MANUALISTICA SOFTWARE FORMAZIONE AREE TEMATICHE OFFERTE 
Causa problemi tecnici alcuni nostri recapiti telefonici non sono momentaneamente raggiungibili.
Potete contattarci ai seguenti numeri: 06.332451 e 391.3211911, via chat dal sito o via mail scrivendo a clienti@epc.it.
Per l’assistenza tecnica software: 06.33245273
Vi ricordiamo i nostri orari: lun - ven 9.00-13.00, 14.00-18.00.
Ci scusiamo per il disagio
Ignora collegamenti di navigazioneHome :: Formazione e Consulenza :: Corsi a catalogo :: Valutazione e applicazione delle sanzioni nel Rego...
Valutazione e applicazione delle sanzioni nel Regolamento europeo per la protezione dei dati

In aula e in videoconferenza
Valido come Aggiornamento per il mantenimento delle Certificazioni “DPO” e “Professionista della security aziendale” rilasciate da CERSA - 8 crediti formativi
CERSA
Presentazione
Il nuovo regolamento generale europeo sulla protezione dei dati ha stabilito delle modalità estremamente articolate di applicazione delle sanzioni.
Al tema è dedicato l’intero articolo 83, che elenca 11 principali parametri di valutazione, alcuni dei quali articolati in sotto parametri.
Ciò comporta, a fronte di una possibile violazione del regolamento, l’avvio di un’istruttoria molto articolata, durante la quale devono essere presi in considerazione tutti i parametri e sotto parametri previsti dal regolamento, in modo da giungere alla determinazione di una sanzione che deve essere “effettiva, proporzionata e dissuasiva”.
Considerando che il regolamento, in funzione del tipo di violazione, arriva all’applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie di valore estremamente elevato, sino a 20 milioni di euro ed anche di più, è indispensabile che il processo istruttorio venga condotto in modo analitico ed ogni parametro e sotto parametro sia separatamente valutato e pesato.
Ad oggi, solo l’Olanda e la Germania hanno pubblicato delle linee guida oggettive, che permettono di determinare l’importo delle sanzioni al termine della specifica istruttoria.
L’obiettivo del corso è quello di illustrare analiticamente tutti gli elementi da prendere in considerazione in fase istruttoria, per giungere alla determinazione delle sanzioni. È così possibile al soggetto sanzionato sviluppare un’analisi critica dell’istruttoria, svolta dall’autorità garante per la protezione dei dati personali, da utilizzare nel caso il soggetto desideri rivolgersi alla magistratura giudicante per un’eventuale contestazione.
Obblighi
Il corso consente a DPO e Professionisti della Security di conseguire l'aggiornamento previsto per il proprio ruolo
Destinatari
Responsabili del trattamento e della protezione dei dati personali, DPO, Security Manager, consulenti e professionisti del settore e tuutti coloro che sono chiamati in causa in fase di valutazione dei criteri di applicazione delle sanzioni e eventuale proposta di ricorso all’autorità garante nazionale od alla magistratura giudicante.
Orari e sede
Orario: 9,00 - 18,00

INFORMA - Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale
- 00188 Roma - Via Clauzetto, 12 - Tel. 0633245244 – Fax 0633245248 clienti@istitutoinforma.it
Programma
- Quadro normativo in materia di privacy
- Obblighi e responsabilità
- Sistema sanzionatorio
- Pronunce di altre autorità di supervisione nazionale e di valore europeo
- Il meccanismo di coerenza previsto dall’articolo 63 del regolamento
- Le linee guida del comitato europeo per la protezione dei dati
- Illustrazione degli algoritmi utilizzati dalle autorità olandesi e tedesche
- Una proposta nazionale di sviluppo di un algoritmo di valutazione
- Test di verifica dell’apprendimento.
Documentazione
Ogni partecipanti riceverà la seguente documentazione:
- volume “Violazioni della privacy e sanzioni amministrative pecuniarie” di A Biasiotti e A.Caiazza, EPC editore
- una raccolta di documenti europei afferenti la tematica, su supporto informatico
- una raccolta inedita di relazioni e presentazioni dei docenti, su supporto informatico.
Modalità e quota di iscrizione
Le iscrizioni dovranno essere confermate con l'invio della scheda allegata per fax o per posta.
La quota di iscrizione e' di € 500,00 + IVA. Per iscrizioni pervenute entro 15 giorni dalla data di inizio del corso e' prevista la quota scontata di € 400,00 + IVA.

La quota comprende la fornitura del materiale didattico, le colazioni di lavoro, i coffee break ed un servizio di navetta dalla Stazione Termini all’Istituto INFORMA e viceversa, passando per gli alberghi convenzionati.
Sono previste quote ridotte per iscrizioni multiple provenienti dalla stessa Azienda/Ente.


INFORMA si riserva la facoltà di rinviare, annullare o modificare il corso programmato dandone comunicazione ai partecipanti entro 3 giorni lavorativi prima della data di inizio.
Note organizzative
Durante lo svolgimento del corso saranno offerti 2 coffee break, uno la mattina (alle ore 11.00 circa) ed uno nel pomeriggio (alle ore 16.00 circa), e la colazione di lavoro dalle ore 13,00 alle ore 14,00.
Docenti
Adalberto Biasiotti
Ingegnere; si occupa di sicurezza e protezione dei dati personali fin dal 1975, a livello nazionale ed europeo. Ha scritto numerosi volumi sull’argomento.

Antonio Caiazza
Avvocato, esperto in materia di security e privacy, si occupa di protezione dei dati dall’entrata in vigore del D.lgs. 196/2003.
Servizio clienti
Per ulteriori informazioni il nostro Servizio Clienti e' attivo ai numeri:
Tel. 06 33245282 Valentina Meucci - e-mail: clienti@istitutoinforma.it
Tel. 06 33245208 Diletta Mangino – e-mail: corsi@istitutoinforma.it
Fax 06 33245248